Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Virologia e biotecnologie fitopatologiche
Codice: G590M-
Docente:  Paola Casati
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 4
Esercitazioni in laboratorio: 1
Altro: 1
Obiettivi formativi:  Il corso ha come obiettivo principale quello di fornire le conoscenze riguardanti i virus delle piante, gli agenti virus-simili e le malattie da essi causate per affrontare in modo appropriato i problemi legati alla loro diffusione e controllo. Inoltre sarà possibile acquisire conoscenze sull’applicazione delle biotecnologie nel campo della difesa fitosanitaria al fine di ottenere protocolli da utilizzare per il contenimento dei patogeni. Le nozioni apprese risulteranno utili per l’esercizio professionale.
Competenze acquisite:  Lo studente avrà acquisito informazioni importanti che gli consentiranno di formulare giudizi e diagnosi accurate. Inoltre sarà in grado di proporre misure adeguate per il controllo delle malattie studiate. Gli studenti saranno in grado di comprendere le implicazioni connesse all'utilizzo delle biotecnologie nella difesa delle piante.
Sintesi del programma:  Caratteristiche principali dei virus (forma,
organizzazione genomica), modalità di replicazione,
meccanismi di interazione con l’ospite e loro
classificazione. Epidemiologia e controllo delle malattie.
Descrizione (agente eziologico, epidemiologia, sintomi
e controllo) di alcune virosi delle principali coltivazioni
presenti in Lombardia.
Utilizzo delle biotecnologie per lo studio dell'interazione
pianta/patogeno/vettore, per la loro caratterizzazione e
diagnosi. Utilizzo delle biotecnologie per il controllo
delle malattie (PDR, biocontrollo, nuovi peptidi
antimicrobici). Utilizzo dei patogeni per le
nanotecnologie
Programma:  PARTE GENERALE Informazioni introduttive: importanza economica e diffusione delle virosi e delle malattie virus-simili. Definizione di virus. Struttura e caratteristiche chimico-fisiche dei virus (genoma virale, proteine strutturali e funzionali). Tassonomia dei virus: principi generali e descrizione di alcune famiglie, generi e specie. Rapporti virus pianta ospite: Modalità di replicazione dei virus; movimenti del virus all'interno della pianta ospite. Risposte dell'ospite all'infezione virale, alterazioni del metabolismo, sintomatologia Epidemiologia: Modalità di trasmissione: mediante vettori (insetti, acari, nematodi, funghi, cuscuta), per parti di pianta, per succo, per seme e polline. Misure di controllo delle virosi: Legislazione esistente in materia, lotta ai vettori, risanamento (Termoterapia, colture in vitro), pratiche agronomiche, utilizzo di piante resistenti ( resistenza classica e derivata da patogeno) PARTE SPECIALE Vite: arricciamento, accartocciamento fogliare, complesso del legno riccio, maculatura infettiva. Fruttiferi: vaiolatura del susino, maculatura anulare necrotica delle drupacee, nanismo del susino. Ortive: mosaico del cetriolo, accartocciamento fogliare giallo del pomodoro, avvizzimento maculato del pomodoro, ingiallimento nervale necrotico della barbabietola. Graminacee: nanismo giallo dell'orzo (giallume del riso), mosaico comune del frumento,, nanismo ruvido del mais.
Principali applicazioni biotecnologiche nel settore fitopatologico. RNA difettivi interferenti ed RNA satelliti: loro utilizzo per il controllo delle malattie virali Viroidi: biologia e interazioni con l'ospite Potenziali applicazioni dei saggi array (DNA microarray, protein microarray) per la diagnosi di patogeni e studi di gene expression in risposta all'infezione. Utilizzo delle particelle virali nelle nanotecnologie. Vettori virali per l’espressione di proteine in pianta e VIGS. Funzione dei soppressori virali del silenziamento genico per il superamento delle difese della pianta. Emergenza nuove malattie. Come si sviluppano i patogeni delle piante in un agrosistema Lieviti: modello per lo studio delle interazioni virus/ospite Esercitazioni: riconoscimento malattie, prove di trasmissioni, visite in campo. Disegno di saggi diagnostici per l'individuazione di patogeni. Verifica dei saggi diagnostici disegnati Caratterizzazione di isolati virali
Prerequisiti:  Nozioni di base di genetica e biochimica (DNA, RNA, Proteine). Conoscenze relative al ciclo biologico di specie coltivate sia erbacee che arboree. Nozioni di base di entomologia utili alla comprensione della trasmsissione dei virus mediante vettori
Propedeuticità:  Botanica generale, Biochimica agraria e fisiologia della
pianta coltivata, agronomia generale, coltivazioni
arboree, coltivazioni erbacee, genetica agraria e
miglioramento, Entomologia applicata
Materiale didattico:  MATTHEWS Plant Virology Academic Press 4th Edition.
GIUNCHEDI Malattie da virus, viroidi e fitoplasmi degli
alberi da frutto Edizioni Agricole de Il Sole 24 ore
Bologna. CONTI et al. I principali virus delle piante
ortive Bayer. GIUNCHEDI Elementi di Virologia
Vegetale Piccinin. BELLI Elementi di patologia vegetale.
PiccininArticoli relativi all'argomento trattato verranno
segnalati a lezione e reperibili tramite gli strumenti
bioinformatici messi a disposizione dall'Ateneo
Modalità d'esame e altre info:  L'esame consiste in una prova orale che avrà lo scopo di
accertare le conoscenze dello studente relative sia alle
caratteristiche generali dei virus sia alle malattie da essi
causate e trattate durante il corso. Inoltre verranno
affrontati anche gli argomenti considerati durante le
esercitazioni pratiche
DOWNLOAD
Programma di Virologia e biotecnologie fitopatologiche (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano