Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Meccanica agraria
Codice: G280M-
Docente:  Roberto Oberti
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 4
Esercitazioni in aula: 1,5
Altro: 0,5
Obiettivi formativi:  Il corso si propone di fornire la conoscenza dei principi fondamentali che sono alla base del funzionamento delle macchine agricole motrici e operatrici, nonchè degli impianti di comune uso nei processi produttivi agricoli.
Competenze acquisite:  Conoscenza delle caratteristiche dei moderni trattori e delle macchine agricole di comune impiego. Criteri per la valutazione delle loro prestazioni e modalità per l'ottimizzazione della loro scelta tecnico-economica.
Sintesi del programma:  Introduzione alla meccanizzazione e richiami dei principali concetti fisici
Il trattore: funzioni, tipologie e struttura.
Il motore endotermico. Curve caratteristiche e parametri funzionali. Contenimento delle emissioni.
Trasmissione di potenza. Organi di propulsione. Accoppiamento con le macchine operatrici. Bilancio dinamico. Elementi di scelta economico-operativa del trattore.
Le macchine operatrici. Tipologia e classificazione. Capacità di lavoro.
Macchine per la lavorazione del terreno. Macchine per lavorazioni conservative.
Macchine per la fertilizzazione
Macchine per la semina e il trapianto
Macchine la protezione delle colture
Macchine per la raccolta dei foraggi e delle piante da granella.
Elementi di scelta economico-operativa delle macchine operatrici
Programma:  Le leggi fondamentali della meccanica. Il concetto di lavoro, energia e potenza. Rendimento. Generatori di energia meccanica. Il motore Diesel. Curve caratteristiche. Trattamento dell emissioni. Funzioni e tipologie del trattore. Struttura portante. La trasmissione della potenza. Gli organi di propulsione e sostegno. Dispositivi di accoppiamento e azionamento delle macchine operatrici. Il bilancio dinamico del trattore. Elementi di scelta operativa del trattore. Le macchine operatrici. Tipologia e classificazione. Capacità di lavoro. Macchine per la lavorazione del terreno primaria, secondaria e in copertura. Aratro a versoio e a dischi, ripuntatore, vangatrice, zappatrice, erpici, coltivatori, sarchiatrice. Macchine per lavorazioni conservative. Macchine per la fertilizzazione. Spandiletame-compost, spandiliquame, spandiconcime centrifugo e pneumatico. Tecnologie VRT per l'agricoltura di precisione. Macchine per la semina. Seminatrici a righe, seminatrici di precisione. Seminatrici combinate e per semina diretta. Macchine la protezione delle colture. Irroratrici e atomizzatori. Macchine per la fienagione e la raccolta dei foraggi. Falciatrici, condizionatrici, ranghinatori, carri autocaricanti, presse e imballatrici, falcia-trincia-caricatrice. Macchine per la raccolta di granelle. Mietitrebbiatrici. Elementi di scelta economico-operativa delle macchine operatrici.
Prerequisiti:  Lo studente deve avere una adeguata conoscenza delle principali grandezze fisiche e delle loro unità di misura, nonché dei principali processi che interessano la produzione agricola
Propedeuticità:  Matematica, Fisica.
Materiale didattico:  Bodria, Pellizzi, Piccarolo- Meccanica e meccanizzazione agricola (Edagricole)
Fiala - Esercizi di meccanica agraria (Ed. CUSL)
Modalità d'esame e altre info:  L’esame consiste di una prova scritta e una orale. Il voto finale si ottiene come media di entrambe le prove.
La prova scritta accerta le conoscenze dello studente sugli aspetti pratici d’uso e dimensionamento delle macchine. Consiste in una serie di esercizi numerici di difficoltà e con contenuti analoghi a quelli svolti durante le esercitazioni a lezione.
La parte orale consiste in un colloquio sugli aspetti teorici trattati durante le lezioni.
Gli studenti che durante il corso superano le due prove in itinere accedono direttamente alla prova orale.
DOWNLOAD
Programma di Meccanica agraria (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano