Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Biologia - unità didattica 1: botanica agraria
Codice: G2804C
Docente:  Marcello Iriti
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 6
Esercitazioni in aula: 1
Esercitazioni in laboratorio: 1
Obiettivi formativi:  L’obbiettivo del corso è la conoscenza degli organismi vegetali, sia delle Tallofite (Alghe e Funghi) che soprattutto delle Cormofite, con particolare riguardo per alcune famiglie di Spermatofite, importanti dal punto di vista agronomico e produttivo. Inoltre, il corso intende fornire una cultura zoologica di base, illustrando i piani strutturali di base (Bauplan) dei Phyla di maggiore interesse.
Competenze acquisite:  Conoscenze di base sulla biologia vegetale ed animale
necessarie per affrontare gli studi successivi nell'ambito
delle scienze agrarie.
Sintesi del programma:  Programma dell'Unità Didattica 1: Botanica Agraria

Organizzazione e struttura della cellula vegetale. I
meristemi primari ed i tessuti vegetali priamari. La
radice, il fusto e la foglia. I meristemi secondari e
l'accrescimento secondario. Il fiore e la riproduzione
nelle angiosperme. Semi e frutti. Botanica Sistematica.
Tassonomia e filogenesi. I cianobatteri, le alghe, le
briofite, le pteridofite, i funghi e i licheni, le
gimnosperme e le angiosperme dicotildoni e
monocotiledoni.
Programma:  Programma dell'Unità Didattica 1: Botanica Agraria

I. Fondamenti di biologia. Caratteri dei viventi: proprietà dei viventi; autotrofia ed eterotrofia; ruolo delle piante nella biosfera. La chimica dei viventi. I legami chimici più importanti per i viventi. L'acqua e i viventi. Principali molecole organiche di interesse biologico: struttura e funzioni di carboidrati, lipidi e prodotti del metabolismo secondario, proteine, nucleotidi e acidi nucleici. II. Elementi di citologia Caratteri generali della cellula. Teoria cellulare, Procarioti ed Eucarioti. I componenti della cellula eucariotica. Strutture tipiche della cellula vegetale (parete, plastidi, vacuolo). L'informazione genetica e il ciclo cellulare. Replicazione e trascrizione; traduzione e sintesi proteica. Geni e cromosomi, Genotipo e fenotipo. Mitosi e meiosi. III. Istologia e anatomia vegetale Organizzazione strutturale delle piante. Tallo e cormo. Tessuti meristematici. Tessuti adulti. Organi vegetativi delle piante superiori: Radici, fusto e foglie, Organi riproduttivi delle piante superiori. IV. Elementi di Botanica sistematica (parte generale) Sistematica. Classificazione generale dei vegetali. Cicli metagenetici. Propagazione vegetativa e riproduzione sessuale. Principali gruppi di crittogame e loro applicazioni: alghe, funghi, licheni, briofite, pteridofite. Caratteristiche delle spermatofite: Gimnosperme e Angiosperme. Principali differenze fra Monocotiledoni e Dicotiledoni. V. Elementi di Botanica sistematica (parte speciale) Monocotiledoni: Poacee, Liliaceae, Iridaceae, Amaryllidaceae. Dicotiledoni: Salicaceae, Juglandaceae, Fagaceae, Chenopodiaceae, Brassicaceae, Capparaceae, Rosaceae, Fabaceae, Apiaceae, Oleaceae, Rutaceae, Vitaceae, Cucurbitaceae, Euphorbiaceae, Lamiaceae, Solanaceae, Asteraceae. VI. Esercitazioni Allestimento e osservazione al microscopio ottico di preparati istologici e anatomici. Tecniche per il riconoscimento delle specie attraverso l'osservazione dei caratteri riproduttivi e vegetativi.
Prerequisiti:  Sono richieste le nozioni di base di chimica generale e biologia generale previste nei programmi della scuola secondaria superiore.
Propedeuticità:  Non sono previste propedeuticità.
Materiale didattico:  Biologia; autori: Solomon, Berg, Martin; Casa Editrice:
Edises.

Botanica Generale e Diversità Vegetale; autori: Pasqua,
Abbate, Forni; Casa Editrice: Piccin.
Modalità d'esame e altre info:  Sono possibili minime variazioni ai contenuti e alle
modalità del corso, sulla base della verifica delle
conoscenze acquisite dagli studenti. Si raccomanda la
partecipazione (non la sola frequenza); sono gradite
tutte le richieste di informazioni e ulteriori spiegazioni
sugli argomenti trattati o su altri direttamente collegati.
Per le esercitazioni si provvederà, a inizio corso, alla
formazione di turni per gruppi di circa 30 studenti; la
presenza alle esercitazioni sarà verificata mediante
raccolta delle firme. Per ogni ulteriore informazione si
suggerisce il contatto col docente.

L'esame comprenderà una prova scritta che darà la
possibilità di accedere all'esame orale. Non sono
previste prove 'in itinere' (compitini).
DOWNLOAD
Programma di Biologia - unità didattica 1: botanica agraria (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano