Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Ecologia applicata agli artropodi e ai funghi - unità didattica 2: ecologia fungina
Codice: G271LB
Docente:  Marco Saracchi
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 2
Esercitazioni in aula: 1
Obiettivi formativi:  Fornire conoscenze di base relative alla biologia e all’ecologia di artropodi e funghi propedeutici alle discipline della difesa e, in particolare, riguardanti l’influenza dei fattori abiotici e biotici sulla biologia di artropodi e funghi, le loro relazioni con altri organismi e le strategie di autoconservazione, i rapporti e interazioni negli agro-ecosistemi.
Competenze acquisite:  Lo studente acquisirà conoscenze utili per comprendere e valutare la risposta di artropodi e funghi al variare delle condizioni ambientali ed ecologiche, al fine di una migliore comprensione dei criteri su cui si fonda la gestione della protezione delle piante.
Sintesi del programma:  Il corso sviluppa aspetti applicativi dell’ecologia degli artropodi e dei funghi quali conoscenze di base che troveranno naturale sviluppo nei percorsi didattici riguardanti l’entomologia, la patologia vegetale, la protezione delle colture e delle derrate e l’ecologia.

Per quanto riguarda gli aspetti micologici l’insegnamento intende fornire conoscenze sulla morfologia e ultrastruttura, sulla tassonomia, sia tradizionale che su basi molecolari, sulla loro variabilità e sulla fisiologia fungina tra cui produzione di metaboliti secondari. Lo studio dei miceti è inquadrato nei diversi ambiti da essi occupati nell’ecosistema quali decompositori, saprofiti, simbionti o patogeni sviluppando.
Programma:  Il corso sviluppa aspetti applicativi dell’ecologia degli artropodi e dei funghi quali conoscenze di base che troveranno naturale sviluppo nei percorsi didattici riguardanti l’entomologia, la patologia vegetale, la protezione delle colture e delle derrate e l’ecologia.
Per quanto riguarda gli aspetti micologici saranno trattati i seguenti argomenti:
Struttura e organizzazione vegetativa dei funghi: il tallo fungino, la parete ifale, l’organizzazione cellulare, i setti, accrescimento apicale, ramificazioni e fusioni ifali, modificazioni e aggregati ifali.
La riproduzione dei funghi: riproduzione agamica e gamica e strutture riproduttive correlate (zoospore, sporangiospore, conidiospore, oospore, zigospore, ascospore e basidiospore), corpi fruttiferi, strategie di riproduzione dei funghi.
Struttura della tassonomia fungina: caratteristiche generali dei principali raggruppamenti tassonomici.
La germinazione delle spore: morfologia della germinazione, latenza, metodi di attivazione delle spore, influenza dei fattori ambientali.
Influenza dei fattori ambientali e nutrizionali sulla crescita e riproduzione fungina.
La variabilità: importanza dell’eterocariosi nella variabilità, meccanismi dell’eterocariosi, eredità citoplasmatica.
Le simbiosi fungine: le micorrize; le interazioni fisiologiche tra pianta e fungo, le differenti tipologie di micorrize, il significato ecologico e fitopatologico del rapporto micorrizico.
Le simbiosi fungine: i licheni; natura dell’interazione tra fungo e alga, tipologie e significato ecologico.
Funghi e saprofitismo: dalla biodegradazione della delle sostanze organiche al biodeterioramento di materiali e manufatti.
Il parassitismo: rapporti parassitari tra funghi e diversi tipologie di organismi ospite, introduzione al parassitismo dei vegetali

Nel corso delle esercitazioni verranno affrontati aspetti micologici riguardanti le tecniche di coltivazione e identificazione dei funghi, casi particolari di interazioni tra funghi e altri organismi e/o substrati al fine di sottolinearne il loro ruolo ecologico.
Alcuni argomenti delle esercitazioni verranno sviluppati direttamente dagli studenti, singolarmente o in gruppi, con il supporto del docente e condivisi con gli altri partecipanti al corso.
Il materiale prodotto durante le esercitazioni verrà reso disponibile agli studenti. Gli argomenti trattati e/o sviluppati durante le esercitazioni potranno essere argomento di verifica in sede di esame.
Prerequisiti:  Lo studente deve possedere conoscenze che riguardano i principali aspetti della biologia vegetale
Propedeuticità:  nessuna
Materiale didattico:  appunti dalle lezioni.
documenti disponibili su servizio SIFA

Testi di riferimento consultabili presso le biblioteche:
Petrolini, Sardi, Quaroni “Micologia” edizione Clesav, 1991;
Deacon “Micologia Moderna” Calderini Edagricole, 2000;
Carlile, Watkinson, Gooday “The fungi” Academic Press, 2001;
Deacon “Fungal Biology” Blackwell Publishing;
Modalità d'esame e altre info:  Modalità d'esame: Per quanto riguarda l'unità didattica 2, la prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti in programma, volto ad accertare le conoscenze di base della micologia e della ecologia fungina anch'esse incluse nel programma, al fine di accertare le capacità dello studente di valutare i singoli aspetti della materia.

Nel corso dell'esame potranno essere richieste descrizioni o commenti di immagini o schemi relativi ai singoli argomenti trattati
DOWNLOAD
Programma di Ecologia applicata agli artropodi e ai funghi - unità didattica 2: ecologia fungina (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano