Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Chimica del suolo
Codice: G271J-
Docente:  Fulvia Tambone
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 6,5
Esercitazioni in aula: 0,5
Esercitazioni in laboratorio: 1
Obiettivi formativi:  Obiettivo del corso è la conoscenza delle principali caratteristiche del suolo, delle sue principali funzioni, sia agronomiche che per quanto attiene gli aspetti legati alla sua vulnerabilità in relazione al suo utilizzo e della sua classificazione.
Competenze acquisite:  Conoscenza delle caratteristiche chimiche, fisiche e biologiche del suolo, delle loro interazioni con i vegetali e l’ambiente e della classificazione dei suoli.
Sintesi del programma:  Definizioni del suolo. Minerali e rocce (cenni).Processi di alterazione dei minerali. Prodotti dell’alterazione: le argille. Le proprietà fisiche del suolo. La sostanza organica. Proprietà chimiche del suolo: adsorbimento e scambio. I rapporti suolo-acqua. I rapporti suolo-aria. Potenziale red-ox del suolo. Proprietà chimiche del suolo: il pH. Suoli acidi, salini, sodici, sommersi Fertilità del suolo. Ciclo dell’azoto. Ciclo del fosforo. Ciclo dello zolfo e altri meso-elementi. I fertilizzanti: concimi e ammendanti. Utilizzo dei reflui zootecnici: principali aspetti agronomici e ambientali. Soil Taxonomy. Land Capability Classification. Analisi del suolo con esercitazioni di laboratorio
Programma:  Definizione del suolo: il suolo come sistema aperto. Le principali funzioni: funzione produttiva, funzione protettiva, funzione naturalistica. Il suolo come sistema trifasico: fase solida, liquida e gassosa. Struttura teorica di un profilo pedologico. Minerali e rocce: minerali non silicati, classificazione e struttura dei minerali silicati. Processi di alterazione dei minerali: disgregazione e decomposizione, azione dell’acqua, del vento, dei ghiacciai e delle entità biotiche. Prodotti dell’alterazione: le argille. Struttura delle argille: argille 1:1, argille 2:1, sostituzioni isomorfe eterovalenti. Le proprietà fisiche del suolo: tessitura reale e apparente, struttura, densità e porosità. La sostanza organica: componente non umica e componete umica, processi di accumulo e consumo in relazione alla fertilità del suolo. Azione della so sulle proprietà chimiche, fisiche e biologiche del suolo. Proprietà chimiche del suolo: adsorbimento e scambio: principali teorie; le caratteristiche e la composizione del complesso di scambio del suolo, grado di saturazione basica, adsorbimento cationico e anionico specifico e non specifico, complessi inner-sphere e outer-sphere. I rapporti suolo-acqua. I rapporti suolo-aria: l’aria tellurica, il suolo come “sistema respiratorio”. Potenziale red-ox del suolo: principali coppie red-ox. Proprietà chimiche del suolo: il pH attuale e potenziale. Suoli acidi, salini, sodici, sommersi. Suoli a pH anomalo e loro correzione. Fertilità del suolo. Ciclo dell’azoto. Ciclo del fosforo. Ciclo dello zolfo e degli altri meso e micro elementi in relazione alla disponibilità nel suolo. I fertilizzanti: concimi, ammendanti e correttivi. Utilizzo dei reflui zootecnici: principali aspetti agronomici e ambientali. Soil Taxonomy. Land Capability Classification. Analisi del suolo con esercitazioni di laboratorio
Prerequisiti:  Conoscenze di base della chimica inorganica e chimica organica
Propedeuticità:  Chimica inorganica, chimica inorganica
Materiale didattico:  Libri di testo P. Violante “Chimica del suolo e nutrizione delle piante” – Edagricole L. Radaelli e L. Calamai “Chimica del terreno” – Ed. Piccin P. Sequi “Fondamenti di chimica del suolo” – Ed. Patron

Slides su ARIEL
Modalità d'esame e altre info:  Verifica individuale finale con esame orale. La prova consiste in un colloquio sugli argomenti del programma, volto ad accertare il livello delle conoscenze del candidato
DOWNLOAD
Programma di Chimica del suolo (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano