Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Fondamenti di ecologia e selvicoltura mod.2: selvicoltura
Codice: G260SB
Docente:  Alessandro Nicoloso
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 3
Esercitazioni in aula: 1
Obiettivi formativi:  Fornire le conoscenze di base di ecologia forestale e di gestione degli ecosistemi forestali.
Competenze acquisite:  Acquisizione dei principi ecologici e tecnici della gestione forestale utili ad interagire con altri tecnici specialisti operanti nel settore forestale ed ambientale.
Sintesi del programma:  Definizione e caratteri generali dell’ecosistema forestale. Rapporti tra foresta e principali fattori ecologici. La dinamica evolutiva dei sistemi forestali. La selvicoltura: definizione e scopi. Le forme di governo e di trattamento dei boschi. I diradamenti e le conversioni.
Programma:  L’ecosistema forestale: definizione, componenti biotiche ed abiotiche, la produttività netta e lorda. I flussi di energia e di materia in foresta. · I rapporti tra ecosistema forestale ed i principali fattori ecologici (acqua, luce, vento, fuoco) · La dinamica naturale degli ecosistemi forestali · La struttura degli ecosistemi forestali · La vegetazione forestale in relazione al clima: fasce fitoclimatiche e piani di vegetazione. · La selvicoltura: definizione, scopi, selvicoltura naturalistica, selvicoltura sostenibile. · Le forme di governo del bosco: ceduo, alto fusto, ceduo composto · Le forme di trattamento del bosco: trattamento dei cedui (taglio raso, taglio raso con rilascio di matricine, taglio a sterzo), trattamento delle fustaie (taglio raso, tagli successivi, taglio saltuario) · I diradamenti: scopi e principi applicativi. · Le conversioni: scopi e principi applicativi. La conversione dal ceduo all’alto fusto · Le modificazioni indotte dall’uomo sulla vegetazione forestale alpina: aspetti quantitativi e qualitativi. - Cenni sulle principali tipologie forestali dell'Italia settentrionale
Prerequisiti:  Per seguire con profitto le lezioni del corso è necessario possedere le conoscenze di base di botanica generale e di ecologia vegetale.
Viene di norma programmata almeno una uscita in campo con luogo e data stabilite di anno in anno durante il corso e della quale viene dato avviso in bacheca
Propedeuticità:  Nessuna vincolante.
Suggerito vivamente di sostenere l'esame di ecologia prima
di quello di selvicoltura.
Materiale didattico:  Piussi P., 1994 - Selvicoltura generale. Ed. UTET, Torino,
421 pp..

Paci M., 2004 – Ecologia forestale. Elementi di conoscenza
dei sistemi forestali. Ed. il Sole 24 Ore Edagricole, Bologna.

Bernetti G., Del Favero R., Pividori M., 2012 - Selvicoltura
produttiva. Manuale tecnico. Ed. Il Sole 24 Ore Edagricole:
XIII-225 pp.
Modalità d'esame e altre info:  L'esame si svolge in forma orale e consiste in un colloquio
sugli argomenti a programma volto ad accertare il grado di
comprensione ed acquisizione dei concetti fondamentali
della materia discussi nel corso delle lezioni.
Molto frequentemente viene sottoposta allo studente una o
più immagini di contesti naturali/forestali da cui partire per
sviluppare ragionamenti inerenti la materia.
Per eventuali necessità il docente può essere contattato
all'indirizzo E-mail alessandro.nicoloso@unimi.it
DOWNLOAD
Programma di Fondamenti di ecologia e selvicoltura mod.2: selvicoltura (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano