Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Meccanizzazione agricola e sistemi energetici - unità didattica 1: meccanizzazione
Codice: G2601B
Docente:  Domenico Pessina
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 2,5
Esercitazioni in laboratorio: 0,5
Altro: 1
Obiettivi formativi:  Il corso si propone di fornire gli elementi di base relativi alla meccanizzazione agricola e ad alcuni dei sistemi energetici.
In particolare si propone di:
a) far acquisire una buona conoscenza generale del funzionamento e dell’impiego delle principali macchine agricole operatrici da accoppiare al trattore (trainate e portate) e di quelle semoventi;
b) fornire conoscenze relative alle modalità di produzione e sfruttamento delle fonti rinnovabili in tema di meccanizzazione, sia in chiave attuale che futura. In particolare si tratterà di biodiesel, biogas, bioetanolo, idrogeno.
Competenze acquisite:  Lo studente acquisisce conoscenze teoriche e pratiche (attraverso esercitazioni e visite tecniche), che gli permettono di scegliere e giudicare un sistema composto da elementi energetici e di meccanizzazione agricola.
Lo studente:
a) riconoscerà le macchine operatrici, portate, trainate, e semoventi, la loro funzione e impiego ottimali;
b) sarà in grado di dimensionare i più adeguati cantieri di lavoro;
c) sarà in grado di individuare le potenzialità delle fonti rinnovabili nella gestione della meccanizzazione dell'azienda agricola.
Sintesi del programma:  1. Modalità di impiego delle macchine da campo aperto in Italia. 2. Richiami di meccanica agraria: Lavoro, coppia, potenza e velocità angolare. Attriti. Rendimento. Organi di trasmissione. 3. Il trattore. 4. Accoppiamento trattore-macchina operatrice e sua congruenza 5. Sicurezza ed ergonomia in filiere da campo aperto 6. Esercitazioni: visite tecniche con prove e rilievo di dati da elaborare successivamente.
Programma:  1. Aspetti introduttivi comuni ai 2 moduli (0,5 CFU) La filiera cerealicola: presentazione degli aspetti e degli elementi di scelta tecnico-economica di meccanizzazione e degli impianti di trasformazione: definizione, caratteristiche, obiettivi. Modalità di impiego delle macchine per la cerealicoltura e degli impianti di trasformazione, in Italia e nei paesi particolarmente vocati alla coltura. 2. Richiami di meccanica agraria (1 CFU) Cenni di meccanica applicata e materiali. Lavoro, coppia, potenza e velocità angolare. Resistenze passive: attriti. Concetto di rendimento. Organi di trasmissione: ruote dentate; trasmissioni a cinghia e a ingranaggi. Innesti a frizione; organi di sicurezza al sovraccarico. Giunto e albero cardanico. 3. Il trattore (1 CFU) Motori a 4 tempi con accensione per compressione (ciclo Diesel). Raffreddamento; lubrificazione; filtraggio dell'aria comburente. Prove al banco di motori diesel, curve caratteristiche. Trasmissione: frizione, cambio, ecc. Organi di propulsione: aderenza e resistenza al rotolamento. Accoppiamento trattore-macchina operatrice e sua congruenza (presa di potenza, sollevatore idraulico, gancio, prese idrauliche). Bilancio dinamico. 4. Sicurezza ed ergonomia in cerealicoltura (0,5 CFU). Rumorosità e vibrazioni (caratteristiche, norme, prove). Antropometria e forze di azionamento dei comandi. Protezione nei trattamenti fitosanitari. Omologazione e certificazione delle macchine impiegate in cerealicoltura. 5. Esercitazioni (1 CFU) Sono previste visite tecniche in aziende cerealicole, con effettuazione di prove e rilievo di dati da elaborare successivamente mediante applicazioni numeriche in aula.
Modalità di esame : l’esame consiste in una prova scritta (sviluppo di quesiti, in forma di calcolo e di tipo descrittivo) ed una orale (approfondimento dello scritto e domande specifiche su argomenti del programma). Testi : - G. Pellizzi (1996) - Meccanica e meccanizzazione agricola - Edagricole, Bologna; - P. Biondi (1999) - Meccanica Agraria - UTET, Torino; - dispense disponibili al sito web: http://web.tiscali.it/profpessina; - appunti delle lezioni.
Prerequisiti:  Nessuno
Propedeuticità:  Raccomandato il superamento degli esami di: - matematica; - fisica.
Materiale didattico:  Testi : - G. Pellizzi (1996) - Meccanica e meccanizzazione agricola - Edagricole, Bologna; - P. Biondi (1999) - Meccanica Agraria - UTET, Torino; - dispense disponibili al sito web: http://web.tiscali.it/profpessina; - appunti delle lezioni.
Modalità d'esame e altre info:  L'esame di "Meccanizzazione agricola e sistemi energetici - mod. 1: meccanizzazione" consiste in una parte scritta ed una orale, da sostenersi unitariamente nell'ambito di ogni singolo appello. Si accede alla parte orale solamente con una valutazione non chiaramente negativa della parte scritta. La prova scritta consiste in quattro domande: - le prime due richiedono il dimensionamento di un trattore e/o di un'attrezzatura nell'esecuzione di una determinazione operazione colturale, partendo dai dati forniti dal problema; - le successive due richiedono una risposta di tipo descrittivo, e sono relative ad argomenti di ampio respiro inerenti il programma. La prova orale consiste nella discussione dello scritto e nell'eventuale approfondimento di uno o più argomenti inerenti il programma.
DOWNLOAD
Programma di Meccanizzazione agricola e sistemi energetici - unità didattica 1: meccanizzazione (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano