Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Gestione dell'impresa vitivinicola ed elementi di marketing - unità didattica 1: legislazione
Codice: G2510A
Docente:  Antonio Stefano Agostino Rossi
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 4
Obiettivi formativi:  U.D.1: Conoscenze basilari della struttura e del funzionamento dei principali attori istituzionali e del processo decisionale che determina le politiche del settore vitivinicolo. Nozioni essenziali di legislazione vitivinicola riguardante il potenziale produttivo, i meccanismi di mercato, la tutela delle denominazioni di origine nonché l’Organizzazione Comune di Mercato dei prodotti vitivinicoli e la recente legge 238/2016 relativa alla Disciplina organica della coltivazione della vite e della produzione. Conoscenza delle norme per l'etichettature dei vini.
U.D.2: Fornire le metodologie di base della gestione aziendale, con riferimento al bilancio di esercizio delle imprese viti-vinicole e alla valutazione degli investimenti; analizzare gli elementi dell'organizzazione e della strategia aziendale, analizzare le caratteristiche economiche dell'industria viti-vinicola e della distribuzione.
Competenze acquisite:  U.D.1: Conoscenza dei principali contenuti legislativi comunitari e nazionali relativi al potenziale produttivo, ai meccanismi di mercato, alla disciplina di tutela delle Denominazioni di Origine e all’applicazione della riforma dell’OCM vino; dovrebbe essere inoltre in grado di aggiornare tali nozioni, al mutare del quadro legislativo, ricorrendo a fonti istituzionali e banche dati legislative. Capacità di predisporre un'etichetta di vino.
U.D.2: Capacità di interpretare un bilancio di un’impresa viti-vinicola; conoscenze delle tecniche economiche di gestione aziendale; approfondimento delle conoscenze del mercato viti-vinicolo.
Sintesi del programma:  Obiettivi e programma del corso. Materiale didattico, orari delle lezioni e modalità di svolgimento dell'esame. Relazione tra politica e legislazione. Livelli decisionali delle politiche in ambito vitivinicolo e istituzioni coinvolte. L'Unione Europea, sua storia e composizione: Commissione, Consiglio, Parlamento. Provvedimenti legislativi comunitari e gerarchia delle fonti del diritto. Il processo decisionale dell'Unione Europea in materia agricola. Il livello decisionale internazionale in materia di commercio agricolo e vitivinicolo: il WTO. Modalità di aggiornamento nell'ambito della legislazione vitivinicola: fonti e enti operanti nel settore cui fare riferimento. Breve descrizione dell'OIV e degli enti istituzionali e di settore in ambito vitivinicolo. Illustrazione dei principali siti web e pubblicazioni utili per l'aggiornamento legislativo in ambito vitivinicolo. I siti web delle principali associazioni di categoria della filiera vitivinicola a livello nazionale. La politica vitivinicola comunitaria come parte dalla PAC e la politica di sostegno dei prezzi. La struttura di un testo legislativo comunitario e nazionale, esempi illustrati. Il concetto di entrata in vigore e applicabilità delle norme di legge. Il concetto di testo di legge consolidato. Il cambiamento della logica di intervento della PAC: dal sostegno dei prezzi ai pagamenti disaccoppiati. La riforma Fischler, lo sviluppo rurale, il disaccoppiamento degli aiuti e la condizionalità. Storia ed evoluzione dell'OCM vino. Le principali novità introdotte con la riforma dell'OCM vino (ora reg. UE 1308/2013) in materia di potenziale produttivo, misure di sostegno e sviluppo rurale, meccanismi di mercato, pratiche enologiche e denominazioni di origine. La disciplina del potenziale produttivo viticolo: diritti di impianto, regime di estirpazione, schedario viticolo, regolarizzazione dei vigneti abusivi, misure per finanziare la ristrutturazione e riconversione dei vigneti e la vendemmia verde. Cenni sulle dichiarazioni obbligatorie di produzione e giacenza. Le denominazioni di origine dei vini: elementi di disciplina comunitaria e nazionale a confronto. Norme generali comunitarie e nazionali della designazione ed etichettatura; esempi pratici di etichette per le diverse tipologie di prodotto. Disposizioni comunitarie e nazionali sui documenti di accompagnamento e sui registri.
Accenni alle normative relative ai vini spumanti, ai vini frizzanti, vini aromatizzati, alle accise, alle bevande spiritose, al vino biologico e agli agri di vino.
Programma:  Il corso si prefigge di fornire allo studente la conoscenza di base delle principali norme di legge comunitarie e nazionali che regolano il settore viticolo e vinicolo.
Il programma si propone di trattare le seguenti tematiche:
– Organizzazione comune del mercato (reg. 1308/13, reg. 436/09, reg. etichettatura, reg. pratiche enologiche, Legge 82/06, ecc.).
– Disciplina della viticoltura (reg. 555/08, Dir. 193/68, Dm 290/91, Dm 22/12/97, Dm 11/10/99, Dm 27/7/00, Dm 8/2/05, ecc.).
– Dichiarazione di giacenza, raccolta e produzione (reg. 436/09, Dm 25/5/04, Dm 26/10/2015, ecc.).
– Registri e documenti di accompagnamento (reg. 436/09, Dm 768 del 19/12/94, ecc.).
– Vini di qualità prodotti in regioni determinate (reg. Dop e Igp, D.Lgs n. 61/2010, ecc.).
– Etichettatura (reg. etichettatura, Dm 13/8/12, ecc.).
– Imballaggi preconfezionati (Dir. 45/08 e 107/75, Dl 451 del 3/7/76, ecc.).
– Vini spumanti, vini frizzanti, vini liquorosi, vini aromatizzati, succhi d’uva.
– Produzione e commercializzazione agricola.
– Metodi d’analisi.
– Esportazione, importazione e accise.
– Produzione con metodo biologico (reg. 834/07, Dm 338 del 25/5/92).
– Disciplina igienica delle bevande.
Prerequisiti:  Info non disponibile
Propedeuticità:  Info non disponibile
Materiale didattico:  I volumi "Codice della Vite e del Vino" e "Codice delle denominazioni di origine dei vini" unitamente al materiale didattico fornito nel corso delle lezioni.
BIBLIOGRAFIA
Testi principali
A. Rossi, Codice della Vite e del Vino, Unione Italiana Vini, Milano, 2016.
A. Rossi, Codice delle Denominazioni di Origine dei Vini, Unione Italiana Vini, Milano, 2014.
Modalità d'esame e altre info:  L'esame si svolge con una prova scritta composta da domande a risposta aperta. Vengono proposte anche alcune etichette da valutare per quanto concerne la regolarità normativa.
DOWNLOAD
Programma di Gestione dell'impresa vitivinicola ed elementi di marketing - unità didattica 1: legislazione (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano