Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Ingegneria viticola ed enologica - unità didattica 1: progettazione della cantina
Codice: G250ZA
Docente:  Roberto Beghi
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 4
Esercitazioni in aula: 1
Obiettivi formativi:  U.D.1: Conoscere gli schemi funzionali delle principali macchine utilizzate nel settore. Conoscere le principali leggi e normative proprie del settore impiantistico; acquisire criteri di dimensionamento di impianti e attrezzature per l'enologia; conoscere le principali macchine enologiche; acquisire metodologie di analisi di impianti semplici e complessi.
U.D.2: Viene impartita allo studente una solida preparazione sui principi di base della meccanica agraria, unitamente ad una conoscenza dettagliata delle macchine e delle lavorazioni meccanizzate svolte in viticoltura, con numerosi esempi teorici e pratici di dimensionamento del parco motrici e operatrici. Particolare attenzione viene data anche alla sicurezza e al comfort del lavoro meccanizzato.
Competenze acquisite:  U.D.1: Acquisizione di proprietà di linguaggio e della terminologia tecnica. Ideare, progettare e gestire sistemi produttivi e processi complessi relativi all'industria enologica; operare analisi di convenienza economica e funzionale di soluzioni tecniche alternative; condurre linee di produzione in industrie enologiche ottimizzandone la funzionalità.
U.D.2: Solida preparazione di base di Matematica e Fisica, e conoscenza generale, ancorché non dettagliata, delle principali macchine motrici e operatrici utilizzate in viticoltura.
Sintesi del programma:  Elementi di progettazione di una cantina enologica: analisi tecnico economica e modelli di progettazione. Le principali macchine enologiche: schemi funzionali delle principali macchine enologiche. La corrente elettrica in cantina: i motori elettrici. Impianti di refrigerazione: il ciclo frigorifero. La regolazione della temperatura e dell’umidità in cantina: il condizionamento industriale. La produzione e distribuzione del calore: i generatori, elementi di piping.
Programma:  1. Elementi di progettazione di una cantina enologica: elementi di scelta tecnico economica degli impianti : costi fissi, variabili, il diagramma di reddittività. Lo studio preliminare della cantina, individuazione degli obiettivi, analisi del ciclo di processo, dimensionamento delle prestazioni delle macchine, elementi costruttivi della cantina; studio del lay-out (il metodo del Traffico). Il problema della capienza di stoccaggio : i vasi vinari, tipologie, la spinta idrostatica. I materiali ad uso enologico: vetro, plastica, acciaio, acciaio inossidabile, legno. 2. Le principali macchine enologiche: Schemi funzionali delle principali macchine enologiche : pigiatrici, diraspatrici, pigia-diraspatrici, sgrondatori, svinatori, torchi e presse. Le pompe enologiche : pompe centrifughe e volumetriche. Curve caratteristiche, criteri di scelta, principi di funzionamento, l’organizzazione di un impianto (regolazione, pompe in serie e in parallelo). 3. La corrente elettrica in cantina: richiami delle principali leggi di elettrotecnica; i trasformatori, i motori elettrici, la sicurezza elettrica. 4. Impianti di refrigerazione: scopo della refrigerazione, il ciclo di Carnot invertito, l’efficienza frigorifera, i fluidi frigorigeni (caratteristiche e diagrammi di equilibrio), il ciclo frigorifero, componenti di impianto (i compressori, i condensatori, i sistemi di espansione, gli evaporatori). 5. La regolazione della temperatura e dell’umidità in cantina: scopi, il bilancio termico di un ambiente, il diagramma di Mollier (descrizione, le trasformazioni isobare dell’aria umida, il ciclo “estivo”), componenti di impianto. 6. La produzione e distribuzione del calore: il calore nell’industria enologica, i fluidi termovettori, la produzione di vapore (i generatori di vapore, regolazione della temperatura), la distribuzione del vapore (le tubazioni, le perdite di carico, le dispersioni termiche, gli elementi accessori di impianto).
Prerequisiti:  Il Corso richiede buone conoscenze fisiche e tecnologiche in maniera tale da permettere allo studente di cogliere gli aspetti peculiari delle singole fasi progettuali di un sistema destinato alle produzioni enologiche. Sono importanti alcune conoscenze economiche per comprendere i principali indicatori impiegati per la valutazione del corretto dimensionamento degli impianti.
Propedeuticità:  Fisica applicata, Enologia I
Materiale didattico:  1. G. Nardin, A. Gaudio, G. Antonel, P. Simeoni, Impiantistica enologica, Edagricole
2. Pietro de Vita, Corso di Meccanica Enologica, Hoepli 3. Appunti delle lezioni.
Modalità d'esame e altre info:  Durante le lezioni vengono fornite le basi per lo sviluppo del progetto di una Cantina. Gli studenti, divisi in gruppi di lavoro, devono presentare, in sede di esame orale, un progetto elaborato comprendente tutte le fasi progettuali analizzate durante il corso.
DOWNLOAD
Programma di Ingegneria viticola ed enologica - unità didattica 1: progettazione della cantina (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano