Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Sistemi faunistici mod. 2: zootecnia montana
Codice: G2409B
Docente:  Michele Corti
Anno di corso: 
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 3
Esercitazioni in aula: 1
Obiettivi formativi:  Interagendo con le conoscenze già acquisite, in particolare nel campo agronomico il corso si prefigge di fornire un quadro di conoscenza del ruolo e delle specificità dei sistemi di allevamento in montagna con riferimento alle prospettive dello sviluppo rurale integrato e nelle attività di manutenzione del territorio
Competenze acquisite:  Competenze specifiche sulle tecniche di allevamento specie in ambito silvopastorale. Capacità di individuazione di specificità e risorse territoriali da tutelare e valorizzare a partire dalla realtà zootecnica locale. di aspetti agrosilvopastorali, caseari, faunistici, turistici.
Sintesi del programma:  Evoluzione storica dei sistemi zootecnici montani in relazione alle specificità socioambientali e alla difficoltà di collocazione nell'ambito di sistemi agroalimentari industrializzati. Caratterizzazione dei sistemi di allevamento attuali e loro suscettibilità a rispondere ad esigenze di sostenibilità economica, sociale ed ambientale. Tecniche di pastoralismo e loro evoluzione in relazione ad esigenze di tutela ambientale e faunistica, turismo, enogastronomia, cultura. Razze e loro salvaguardia
Programma:  1. I sistemi zootecnici e pastorali montani: specificità, classificazione, Aspetti strutturali delle aziende zootecniche in montagna, specie di animali allevate in montagna, Il ruolo dei sistemi zootecnici e pastorali nell'ambito dell'agricoltura e dello sviluppo rurale in montagna. 2. I sistemi tradizionali di utilizzo delle risorse vegetali: la migrazione alpina (alpeggio, maggengo), le transumanze,le altre forme di utilizzo delle risorse pascolive montane. Aspetti tecnici e organizzativi della gestione attuale dell'alpeggio (trasporti, viabilità, mungitura, caseificazione, gestione del pascolamento). Interazioni tra animali domestici e fauna selvatica ungulata nell'ambito agro-silvo-pastorale 3. Tecniche di pascolo e loro applicazione nei diversi contesti ambientali, Parametri necessari alla valutazione dell'efficienza del pascolo ai fini alimentari e della conservazione della risorsa pabulare, Sovrapascolamento, sottopascolamento ed evoluzione della vegetazione, Aspetti dell'interazione tra animali e piante. 4. Influenza delle condizioni climatiche sulle produzioni animali. Le razze autoctone a limitata diffusione di bovini, equini, ovini e caprini presenti nell'Arco Alpino. La tutela delle popolazioni a limitata diffusione: motivazioni, modalità, opportunità. Le produzioni animali a qualità specifica territoriale. Aspetti multifunzionali delle attività zootecniche e pastorali in montagna: animali e cura e manutenzione del territorio, animali e turismo, animali e cultura. Il pascolo di servizio in funzione di manutenzione, miglioramento ambientale, prevenzione di eventi calamitosi.
Prerequisiti:  Il corso presuppone l'avvenuta acquisizione di conoscenze nel campo della biologia, della fisiologia animale, dell' economia e dell'alpicoltura. Aspetti specifici di materie di base (fisica) sono indispensabili per la comprensione dell'interazione tra animale e ambiente montano.
Propedeuticità:  Sistemi faunistici mod. 1 - Agronomia
Materiale didattico:  Dispensa aggiornata ogni anno. Articoli e pubblicazioni del docente
e di altri studiosi indicati durante le lezioni. Segnalazione di
opuscoli tecnici, atti di convegni ecc., siti WWW.
Modalità d'esame e altre info:  L'accertamento è realizzato mediante un'unica prova orale che
tende alla verifica dell'acquisizione di conoscenze sui contenuti
delle lezioni frontali, del sito didattico, della dispensa, della visite
tecniche. La prova prevede 1) verifica delle attività on line
obbligatorie ed eventuale discussione 2) verifica delle attività on
line facoltative mediante discussione 3) sviluppo da parte dello
studente di temi proposti dal docente scelti nell'ambito del
programma e svolti nelle lezioni frontali e attraverso il materiale
didattico messo a disposizione e relativa discussione
DOWNLOAD
Programma di Sistemi faunistici mod. 2: zootecnia montana (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano