Logo Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano foto
Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari Università degli Studi di Milano
contatti    cerca    mappa   
Fisiopatologia vegetale
Codice: G0006-
Docente:  Franco Faoro
Anno di corso:   
Quadrimestre/semestre: 
CFU: 
Articolazione dei CFU: Lezioni frontali: 5
Esercitazioni in laboratorio: 1
Obiettivi formativi:  Comprensione dei meccanismi con cui i patogeni aggrediscono le piante e dei meccanismi di difesa messi in atto da quest'ultime. Modificazioni fisiologiche e strutturali delle piante sia in seguito all’azione di agenti biotici (funghi, batteri, virus, ecc.), che di fattori abiotici (fisico-chimici, inquinanti ambientali).
Competenze acquisite:  Capacità di valutazione del tipo di stress a cui una pianta è sottoposta e i meccanismi sottostanti, per poter attuare misure di prevenzione e/o contenimento.
Sintesi del programma:  La fisiologia della pianta ammalata: respirazione,
fotosintesi, metabolismo ormonale e secondario;
traslocazione di nutrienti e dell’acqua. Patogeni e fattori
di patogenicità. Le risposte della pianta all’infezione:
meccanismi di difesa passivi e attivi, resistenza
sistemica acquisita. Stress abiotici e meccanismi di
tolleranza Esercitazioni sulle principali tematiche del
corso mediante osservazioni al microscopio ottico ed
elettronico di tessuti infetti da patogeni o sottoposti a
stress abiotico; misure dei principali parametri
fisiologici (fotosintesi, traspirazione) di piante
sottoposte all’azione di agenti biotici o abiotici.
Programma:  La pianta ammalata (1 CFU): funzioni che vengono alterate e sintomatologia correlata, agenti biotici e abiotici di malattie; agenti biotici: patogeni e patogenesi; patogeni biotrofici, emibiotrofici e necrotrofici; “interfacies” ospite-patogeno; ingresso e colonizzazione dell’ospite da parte di virus, fitoplasmi, batteri, funghi patogeni e micorrize; enzimi e tossine prodotte dai patogeni e loro ruolo nella patogenesi; agenti abiotici: fattori fisici e chimici, inquinanti ambientali.
La fisiologia della pianta ammalata (1 CFU): alterazioni della respirazione, della fotosintesi, del metabolismo ormonale e del metabolismo secondario; alterazioni nella traslocazione dei nutrienti e dell’acqua.
Le risposte della pianta all’infezione (2 CFU): meccanismi di difesa passivi e attivi; resistenza dell'ospite e non-ospite; elicitori e recettori coinvolti nel riconoscimento ospite-patogeno e nella trasduzione dei segnali; reazione di ipersensibilità e morte cellulare programmata; resistenza sistemica acquisita (SAR) e sua induzione con sostanze naturali e di sintesi. Esercitazioni sulle principali tematiche del corso mediante osservazioni al microscopio ottico ed elettronico di tessuti infetti da patogeni o sottoposti a stress abiotico; misure dei principali parametri fisiologici (fotosintesi, traspirazione) di piante sottoposte all’azione di agenti biotici o abiotici (1 CFU).
Prerequisiti:  basi di botanica generale, biochimica, fisiologia e patologia vegetale.
Propedeuticità:  è consigliabile aver superato gli esami di botanica
generale, biochimica agraria e fisiologia della pianta
coltivata, microbiologia e agronomia
Materiale didattico:  G.Belli e altri, Fondamenti di Patologia Vegetale, Piccin.
Buchanan, Gruissem & Jones,- Biochimica e
biologia
molecolare delle piante. Zanichelli (capitoli 20, 21, 22, 24)
Modalità d'esame e altre info:  L'esame si svolgerà attraverso un colloquio orale al
termine del corso. Le date vengono stabilite e comunicate
prima della fine dello stesso.
DOWNLOAD
Programma di Fisiopatologia vegetale (versione in pdf)
indietro
Università degli Studi di Milano